FONDO PER IL SOSTEGNO DELLE ECCELLENZE DELLA GASTRONOMIA E DELL’AGROALIMENTARE ITALIANO Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste

8 Febbraio 2024
7641 Views
FONDO PER IL SOSTEGNO DELLE ECCELLENZE DELLA GASTRONOMIA E DELL’AGROALIMENTARE ITALIANO

Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste 

Fondo da 76 milioni di euro per finanziare l’acquisto di macchinari, attrezzature e sostenere l’ingresso di giovani under 30 nei settori dell’enogastronomia e dell’agroalimentare.

 

BENEFICIARI

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese nazionali in possesso dei seguenti requisiti:
a) se operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.11 («Ristorazione con somministrazione»): essere regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno dieci anni o, alternativamente, aver acquistato – nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del decreto (Gazzetta Ufficiale n. 202 del 30 agosto 2022) – prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI, SQNZ e prodotti biologici per almeno il 25% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo;

b) se operanti nel settore identificato dal codice ATECO 56.10.30 («Gelaterie e pasticcerie») e dal codice ATECO 10.71.20 («Produzione di pasticceria fresca»): essere regolarmente costituite ed iscritte come attive nel Registro delle imprese da almeno dieci anni o, alternativamente, aver acquistato – nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del decreto – prodotti certificati DOP, IGP, SQNPI e prodotti biologici per almeno il 5% del totale dei prodotti alimentari acquistati nello stesso periodo;

c) sono iscritte presso INPS o INAIL e hanno una posizione contributiva regolare, così come risultante dal documento unico di regolarità contributiva (DURC).

 

SPESE AMMISSIBILI

1. Sono ammissibili le spese relative all’acquisto di macchinari professionali e di beni strumentali all’attività dell’impresa, nuovi di fabbrica, organici e funzionali, acquistati alle normali condizioni di mercato da terzi che non hanno relazioni con l’impresa; i beni strumentali acquistati devono essere mantenuti nello stato patrimoniale dell’impresa per almeno tre anni dalla data di concessione del contributo.

Non sono ammesse le spese sostenute prima della presentazione della domanda di contributo e devono essere interamente sostenute e pagate dall’impresa entro il termine perentorio di otto mesi dalla data di concessione delle agevolazioni.

2. Sono ammissibili le spese relative alla remunerazione lorda relativa all’inserimento nell’impresa, con contratto di apprendistato, di uno o più giovani diplomati nei servizi dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera. I giovani diplomati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

– aver conseguito un diploma di istruzione secondaria superiore presso un Istituto professionale di Stato per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera (IPSEOA) da non oltre cinque anni;

– non aver compiuto, alla data di sottoscrizione del suddetto contratto di apprendistato, i trenta anni di età. Non sono ammesse le spese sostenute prima della presentazione della domanda di contributo.

 

AGEVOLAZIONE

Contributo in conto capitale non superiore:

  • al 70% delle spese totali ammissibili;
  • a 30.000,00 euro per singola impresa.

 

TEMPISTICA

Termini e modalità di presentazione delle domande: Per entrambe le linee di intervento a partire dalle ore 10 del 01/03/2024 fino alle ore 10 del 30/04/2024 mediante piattaforma informatica che sarà presente sul sito di INVITALIA.

https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/20978

https://www.invitalia.it/