RICOSTITUZIONE DELLA PENSIONE

18 Giugno 2024
86 Views

ANALISI PREVIDENZIALE

La pensione è un traguardo importante che rappresenta il frutto del lavoro di una vita. Tuttavia, può capitare che l’importo dell’assegno previdenziale non sia soddisfacente a causa di contributi non conteggiati correttamente. In questi casi, è possibile richiedere la ricostituzione della pensione all’INPS, ottenendo di conseguenza un aumento dell’assegno mensile.

In cosa consiste la ricostituzione della pensione?

La ricostituzione della pensione permette di ricalcolare l’importo dell’assegno previdenziale, prendendo in considerazione nuovi contributi versati in periodi precedenti alla decorrenza della pensione stessa. In questo modo, è possibile ottenere un aumento dell’assegno mensile proporzionale ai contributi non conteggiati.

Quando è possibile richiedere la ricostituzione?

La ricostituzione della pensione può essere richiesta in diverse casistiche, tra cui:

  • Contributi non versati correttamente: Se alcuni contributi non sono stati versati correttamente all’INPS, è possibile richiedere la ricostituzione della pensione per farli conteggiare.
  • Contributi versati tardivamente: Può capitare che alcuni contributi vengano versati dopo la decorrenza della pensione. In questo caso, è comunque possibile richiedere la ricostituzione per farli valere ai fini del calcolo dell’assegno previdenziale.
  • Errori nel calcolo della pensione: Se si verificano errori nel calcolo della pensione, è possibile richiedere la ricostituzione per correggere l’errore e ottenere l’assegno corretto.

Come richiedere la ricostituzione della pensione

Per richiedere la ricostituzione della pensione è necessario seguire questi passaggi:

  1. Verificare la propria posizione: È importante innanzitutto verificare se si hanno i requisiti per richiedere la ricostituzione della pensione.
  2. Raccogliere la documentazione: Per presentare la domanda di ricostituzione è necessario raccogliere la documentazione relativa ai contributi non conteggiati. La documentazione può includere estratti conto, certificati di servizio, MAV o F24 relativi ai versamenti effettuati.
  3. Compilare la domanda: La domanda di ricostituzione della pensione può essere compilata online sul sito web dell’INPS o rivolgendosi ad un consulente previdenziale.
  4. Presentare la domanda: La domanda di ricostituzione della pensione deve essere presentata all’INPS telematicamente. Il consulente previdenziale può fornirti assistenza.

Termini per richiedere la ricostituzione

La domanda di ricostituzione della pensione può essere presentata in qualsiasi momento. Tuttavia, è importante ricordare che prima viene presentata e più indietro si può andare con la data di decorrenza degli arretrati. In alcuni casi, possono essere previsti dei termini di decadenza per la presentazione della domanda.

Assistenza per la ricostituzione della pensione

Per richiedere la ricostituzione della pensione è consigliabile farsi assistere da un da un consulente previdenziale. Questi professionisti possono aiutare a verificare la tua posizione, raccogliere la documentazione necessaria, compilare la domanda e presentare il ricorso in caso di diniego.

Per maggiori informazioni sulla ricostituzione della pensione, contattaci!

➡ Clicca qui

AscoWorking