MARZO 2018 – SIM AZIENDALI IN USO AI DIPENDENTI, OBBLIGO FORMATIVO C.C.N.L. metalmeccanici industria, INSTALLAZIONE IMPIANTI AUDIOVISIVI, CESSIONE DI RAMO D’AZIENDA, SCELTA DEL C.C.N.L. PIÙ CONVENIENTE, GARANZIA GIOVANI, CCNL COMMERCIO CONFCOMMERCI, ELEZIONI 2018 E RAPPORTO BIENNALE PARI OPPORTUNITÀ

6 marzo 2018
1584 Views

 

SIM AZIENDALI IN USO AI DIPENDENTI

Un recente provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali (provv. 11 gennaio 2018, n.3) ha ammesso il trattamento dei dati relativi al traffico telefonico dei dipendenti dotati di SIM aziendale, ai fini della verifica del corretto uso, subordinatamente all’osservanza di specifiche condizioni. Più precisamente è necessario che le società adottino un regolamento aziendale sulle condizioni e i limiti di utilizzo degli apparecchi telefonici forniti ai dipendenti e che tale disciplinare sia adeguatamente pubblicizzato.

 

OBBLIGO FORMATIVO C.C.N.L. metalmeccanici industria

Il rinnovo del CCNL del 26 novembre 2016 ha riconosciuto il diritto alla formazione continua per tutti i lavoratori. La formazione – pari a 24 ore pro capite – dovrà essere programmata entro il 31 dicembre 2018 e si dovrà svolgere entro il 31 dicembre 2019. Le modalità di svolgimento potranno essere le più varie: aula, corsi interni o esterni all’azienda, training on the job, autoapprendimento con FAD, partecipazione a convegni e seminari.

Il finanziamento dell’attività formativa potrà avvenire anche con l’utilizzo dei Fondi Interprofessionali mediante l’utilizzo della quota INPS dello 0,30%.

 

INSTALLAZIONE IMPIANTI AUDIOVISIVI E ALTRI STRUMENTI DI CONTROLLO

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito ulteriori indicazioni in merito all’applicazione dell’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori. In particolare viene fatto riferimento agli strumenti dai quali derivi la possibilità di effettuare un controllo a distanza del lavoratore che, in quanto strumenti necessari allo svolgimento della prestazione, sono esclusi dall’obbligo di sottoscrizione di accordo collettivo o di autorizzazione dell’Ispettorato.
Viene stabilito che, in tale fattispecie, sono da ricomprendere, d’ora in poi, anche alcuni strumenti per la rilevazione di dati biometrici. Ad esempio gli elaboratori di impronte digitali o di topografia della mano funzionali a permettere l’accesso ad aree “sensibili” o a impedire l’utilizzo di macchinari a soggetti non autorizzati.

 

CESSIONE DI RAMO D’AZIENDA

La Corte di Cassazione con sentenza del 24 gennaio 2018 (n. 1769) ha confermato l’orientamento in materia di cessione di ramo d’azienda, con importanti precisazioni che richiedono la valutazione preliminare di un Consulente del lavoro.
In particolare viene ribadito che la cessione non si configura se, contestualmente al trasferimento dei lavoratori, non si riscontra anche il passaggio di un determinato know-how individuabile in una particolare specializzazione del personale trasferito. Infatti, elemento costitutivo della cessione di ramo d’azienda è la capacità, al momento dello scorporo, di provvedere con propri mezzi organizzativi allo scopo produttivo, senza integrazioni di rilievo da parte del cessionario in quanto l’autonomia funzionale deve essere precostituita.

 

SCELTA DEL C.C.N.L. PIÙ CONVENIENTE DA APPLICARE IN AZIENDA

Lo scorso 25 gennaio l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha emanato delle norme destinate ai funzionari del servizio ispettivo volte a contrastare l’utilizzo da parte delle aziende di Contratti Collettivi che non abbiano il requisito della sottoscrizione da parte delle “organizzazioni di datori di lavoro e di lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale”.
Tale requisito è di notevole importanza ai fini della fruizione dei benefici normativi e contributivi (leggasi agevolazioni contributive su assunzioni), che sono legati a tale condizione.

 

GARANZIA GIOVANI

Anche per il 2018 sono in vigore gli incentivi volti alla collocazione lavorativa dei giovani fino a 29 anni di età, che non siano impegnati in alcun percorso scolastico né in qualunque attività lavorativa e risultino contemporaneamente iscritti nell’apposito portale del sito www.garanziagiovani.gov.it. Il beneficio consiste nell’esonero dei contributi previdenziali a carico del datore di lavoro per un periodo di 12 mesi fino a un massimo di 8.060 euro. L’assegnazione dell’incentivo sulla base della prenotazione, effettuata all’atto dell’assunzione, avverrà salvo capienza dei fondi stanziati.   

 

CCNL COMMERCIO CONFCOMMERCIO

consulenti-lavoro-torino

Erogazione nella busta paga di marzo della tranche di aumento salariale di 16 euro al quarto livello sospesa a novembre 2016 a seguito congiuntura economica recessiva di quell’anno, come da accordo integrativo con Confcommercio del 26/09/2017.

 

ELEZIONI 2018

I lavoratori impegnati nelle operazioni di seggio il 04 marzo 2018 comprovate dalla convocazione trasmessa dall’ufficio elettorale del Comune ovvero di nomina a rappresentare lista o gruppo politico, dovranno presentare dopo le operazioni elettorali l’attestato dei giorni trascorsi presso il seggio con firma del Presidente del seggio stesso e timbro della sezione elettorale. Spetteranno pertanto permessi retribuiti o riposi compensativi da concordare con il datore di lavoro.

 

RAPPORTO BIENNALE PARI OPPORTUNITÀ

Le imprese pubbliche e private che hanno alle proprie dipendenze più di 100 lavoratori  dovranno redigere entro il 30 aprile il rapporto biennale (2016-2017) relativo alla situazione del personale occupato maschile e femminile in ognuna delle professioni. Il rapporto deve essere trasmesso alle rappresentanze sindacali aziendali e la mancata compilazione può portare alla sospensione per un anno dei benefici contributivi eventualmente goduti dall’azienda. Entro il 30 marzo 2018 il Ministero del Lavoro metterà a disposizione un programma informativo per la compilazione del rapporto dei dati.

 Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.