ASSEGNO UNICO FAMILIARE REGIME TRANSITORIO, DISMISIONE PIN INPS, SGRAVI CONTRIBUTI ASSUNZIONI UNDER 36 E SGRAVI CONTRIBUTIVI CONTRATTO DI RIOCCUPAZIONE

17 Settembre 2021
5116 Views
ASSEGNO UNICO FAMILIARE REGIME TRANSITORIO
consulenti-lavoro-torino

La legge che istituisce l’Assegno Unico e universale per i figli a carico fino a 21 anni, è stata approvata dal Parlamento e pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 6 aprile 2021.
Ricordiamo che la legge, che si attuerà in forma completa nel 2022, intende riordinare completamente gli aiuti alle famiglie con figli istituendo un assegno Universale destinato a  tutte le famiglie con  figli, senza limitazioni di ISEE,  anche se gli importi saranno differenziati sulla base del reddito.  Per reperire le risorse oltre a nuovi stanziamenti si prevede l’eliminazione progressiva o la riduzione delle misure seguenti:

  • detrazioni fiscali per  i minori;
  • assegni al nucleo familiare INPS al lavoro dipendente.

 La partenza era prevista per il  mese di luglio 2021 ma vista la complessità della materia  e il ritardo dei decreti attuativi  come detto si è deciso di attuare subito solo 2  misure parziali che sono:

  1. un ASSEGNO PONTE per i soli mesi  da luglio a dicembre 2021 che si affianca alle misure in vigore senza sostituirle, destinato solo alle categorie  che non hanno diritto agli assegni familiari. Per la domanda c’è tempo fino al 31 12 2021 ma inviandola entro il 30 settembre si ottengono anche gli arretrati a partire dal 1 luglio;
  2. un aumento degli  importi degli assegni familiari   (In questo caso non è richiesta la domanda, gli importi saranno aggiornati automaticamente).

Vediamo piu in dettaglio a quanto ammonta l’assegno “ponte”  temporaneo per il  2021.
Gli importi vanno da un massimo di 167,5 euro per 1 figlio con Isee sotto i 7mila euro a un minimo di 30 euro mensili con isee 50mila euro.

  • Sotto i 7mila euro una famiglia con 2 figli ricevera 335 euro mensili.
  • sotto i 20 mila euro i lbonus mensile scende a 146 euro.
  • sotto i 50 mila euro  scende ancora a 60 euro mensili.
 

DISMISSIONE PIN INPS

consulenti-lavoro-torino

Dal 1° ottobre, dunque, gli utenti potranno accedere ai servizi offerti da INPS esclusivamente con SPID (o in alternativa CIE o CNS). Accedere al portale INPS con SPID è praticamente come accedere tramite PIN ma gli utenti avranno a disposizione un metodo di autenticazione più moderno sicuro oltre che di gran lunga più pratico.
SPID è il sistema Unico di d’identità Digitale che consente di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati aderenti al circuito utilizzando un’unica credenziale composta da User e Password.

 

 

SGRAVI CONTRIBUTI ASSUNZIONI UNDER 36

consulenti-lavoro-torino

Per il biennio 2021-2022, lo sgravio contributivo attualmente previsto dalla legge n. 205/2017 (Legge di Bilancio 2018), è stato elevato al 100% la riduzione dei contributi a carico del datore di lavoro per un periodo massimo di 36 mesi (48 mesi per le Regioni del Sud), entro il limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui.
L’incentivo spetta per le nuove assunzioni a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato, effettuate nel biennio 2021-2022, di soggetti che, alla data dell’evento incentivato:

  • non abbiano compiuto 36 anni di età, da intendersi come età inferiore o uguale a 35 anni e 364 giorni, e non siano stati occupati a tempo indeterminato con il medesimo o con altro datore di lavoro nel corso dell’intera vita lavorativa.

Condizioni per poter usufruire dell’incentivo:

  • L’assunzione non violi un diritto di precedenza;
  • Non siano in atto sospensioni dal lavoro connesse ad una crisi o riorganizzazione aziendale; 
  • Vi sia regolarità degli obblighi di contribuzione previdenziale; 
  • Assenza di violazioni delle norme fondamentali a tutela delle condizioni di lavoro e rispetto degli altri obblighi di legge; 
  • Rispetto degli accordi e contratti collettivi.

Se ne può beneficiare nei limiti di 1.800.000 euro previsto dalla Commissione Europea sugli aiuti Covid (residuo verificabile sul portale https://www.rna.gov.it/RegistroNazionaleTrasparenza/faces/pages/TrasparenzaAiuto.jspx). 
Non devono aver proceduto nei 6 mesi precedenti l’assunzione, né procedano nei 9 mesi successivi alla stessa, licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo ovvero a licenziamenti collettivi.

 

SGRAVI CONTRIBUTIVI CONTRATTO DI RIOCCUPAZIONE

consulenti-lavoro-torino

ll contratto di rioccupazione ha la finalità di  incentivare l’inserimento nel mercato del lavoro dei lavoratori disoccupati durante la fase di ripresa delle attività, dopo l’emergenza Covid.  L’assunzione è subordinata alla definizione, da parte del datore di lavoro con consenso del lavoratore, di un «progetto individuale d’inserimento», finalizzato a garantire l’adeguamento delle competenze professionali del lavoratore al nuovo contesto lavorativo, della durata di sei mesi. L’operatività del contratto è limitata a una finestra quadrimestrale, dal 1° luglio al 31 ottobre, durante la quale è possibile effettuare le assunzioni da parte di tutti i datori di lavoro.
L’incentivo, sotto forma di esonero (100%) dei contributi a carico dei datori di lavoro, spetta per sei mesi con esclusione dei premi Inail e nel limite di 6.000 euro annui (3.000 semestrali, 500 mensili).

 

 

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.