PROROGA DELLA COMUNICAZIONE ENEA, INVIO TELEMATICO CORRISPETTIVI, REDDITI NON DICHIARATI, BONUS VERDE, COMPENSI DA LEZIONI PRIVATE E RIPETIZIONI E AVVISO DI MAIL TRUFFA

8 Marzo 2019
4477 Views
PROROGA AL 01.04.2019 DELLA COMUNICAZIONE ENEA

Prorogata al 01.04.2019 la scadenza per inviare all’ENEA i dati sugli interventi di ristrutturazione legati al risparmio energetico e per l’acquisto di elettrodomestici interessati dal bonus mobili, effettuati dal 01.01.2018 al 31.12.2018, per i quali s’intende beneficiare della detrazione fiscale del 50%. Gli interventi agevolabili sono: coibentazione su tetti, pareti o pavimenti, solare termico, installazione d’infissi completi di finestre, caldaie e climatizzatori, pompe di calore; sistemi ibridi; microgeneratori; stufe a biomasse; impianti fotovoltaici; sistemi di Building Automation per il controllo a distanza degli impianti energetici. L’omissione di tale adempimento comporta la non detraibilità del credito, in fase di 730/dichiarazione redditi.

 

INVIO TELEMATICO CORRISPETTIVI DAL 2019

Dal 01.01.2020 entra in vigore l’obbligo della trasmissione telematica dei corrispettivi per tutti i commercianti al minuto, compreso chi presta servizi in locali aperti al pubblico, e chi somministra alimenti e bevande. Tale obbligo è anticipato al 01.07.2019 per i contribuenti che nell’anno 2018 hanno realizzato un volume d’affari superiore a 400.000 euro. Da quel momento in poi non saranno più possibili altri canali di comunicazione diversi da quello informatico. Non ci sarà più l’obbligo della tenuta del registro dei corrispettivi cartacei, e non sarà più possibile emettere la ricevuta fiscaleÈ quindi necessario adeguare il proprio registratore di cassa o acquistarne uno nuovo. Nel caso di acquisto è previsto un bonus sotto forma di credito d’imposta pari al 50% del costo d’acquisto (massimo 250 euro), utilizzabile nella prima liquidazione periodica Iva successiva al mese di registrazione della fattura d’acquisto. Nel caso di adattamento, è previsto un bonus di massimo 50 euro.

 

REDDITI NON DICHIARATI: LETTERA DI COMPLIANCE

Sono in arrivo per i contribuenti, le lettere di compliance da parte dell’Agenzia delle Entrate, rivolte a coloro che hanno omesso di dichiarare alcune tipologie di redditi. Con questa lettera è chiesta la regolarizzazione spontanea ai contribuenti, tramite ravvedimento operoso, oppure fornire dati di cui l’Agenzia non è a conoscenza, direttamente o tramite intermediario incaricato (ad esempio: tramite canale telematico CIVIS, o con assistenza dei CAM – Centro Assistenza Multicanale).

BONUS VERDE VALIDO ANCHE NEL 2019

La legge di Bilancio 2019 ha prorogato, anche per l’anno 2019, il Bonus Verde, ossia la detrazione Irpef del 36% delle spese sostenute per la manutenzione del verde di edifici abitativi privati e per parti comuni esterne degli edifici condominiali nel rispetto delle relative quote, con un limite di 5.000 euro per ciascuna unità immobiliare posseduta o detenuta. La detrazione vale per: interventi di natura straordinaria, interventi volti al mantenimento di alberi secolari o di esemplari arborei di pregio naturalistico, storico-culturale, salvaguardati dalla legge. La detrazione è divisa in 10 rate annuali di pari importo, a partire dall’anno di sostenimento delle spese.

 

COMPENSI DA LEZIONI PRIVATE E RIPETIZIONI: DAL 2019 IMPOSTA SOSTITUTIVA DEL 15%

A partire dal 1° gennaio 2019 si applica un’imposta sostitutiva dell’Irpef del 15% ai compensi derivanti dall’attività di lezioni private e ripetizioni, svolte dai docenti titolari di cattedre nelle scuole di ogni ordine e grado. Resta comunque la possibilità di optare per l’applicazione dell’Irpef nelle modalità ordinarie.

AGENZIA DELLE ENTRATE: AVVISO DI MAIL TRUFFA

L’Agenzia delle Entrate ha informato i contribuenti relativamente a nuovi tentativi di truffa realizzati tramite invio di email con oggetto del tipo “Notifica in merito a debito. Atto N. xxxxxxxxx” provenienti da un mittente denominato “Servizi finanziari”, che avvisano gli utenti di un presunto debito da pagare ed invitano a consultare una lettera allegata, recando in calce i riferimenti telefonici reali di uffici dell’Agenzia delle Entrate. L’Agenzia si dichiara totalmente estranea all’invio di questo tipo di comunicazioni, ed invita i contribuenti a cestinare immediatamente queste email e a non aprire file allegati o cliccare su eventuali collegamenti web sospetti in quanto potrebbero contenere un virus informatico.

 

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento.