CONTRATTI A TERMINE CON IL DECRETO DIGNITÀ E DISTACCO TRANSNAZIONALE

23 luglio 2018
1760 Views

CONTRATTI A TERMINE CON IL DECRETO DIGNITÀ

 Le  novità introdotte dal Decreto Dignità riguardano non soltanto i contratti a termine stipulati a partire dal 14 luglio 2018, ma anche quelli a tempo determinato già in corso. La durata massima del contratto a termine stipulato con lo stesso lavoratore, anche per effetto di una successione di contratti, non può superare i 24 mesi. Ai fini del computo di tale periodo si tiene conto anche delle missioni nell’ambito di somministrazioni di lavoro a tempo determinato (c.d. “lavoro interinale”). Il contratto può essere stipulato senza alcuna causale soltanto se prevede un termine di durata non superiore a 12 mesi. In caso di durata superiore, o a partire dalla prima proroga o rinnovo che superi tale limite, il datore di lavoro deve evidenziare la sussistenza di una delle seguenti condizioni: esigenze temporanee e oggettive, estranee all’ordinaria attività per esigenze sostitutive di altri lavoratori – esigenze connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili dell’attività ordinaria. La causale non è richiesta nei contratti per attività stagionale.
Il termine del contratto può essere prorogato per un massimo di quattro volte (in luogo di cinque) nell’arco della durata massima di 24 mesi.
Il Decreto in questione – immediatamente esecutivo – dovrà essere convertito in legge, con eventuali modifiche, entro il termine di 60 giorni.

Visualizza la Gazzetta Ufficiale

DISTACCO TRANSNAZIONALE

 Il  periodo di distacco di lavoratori in uno stato membro dell’Unione Europea diminuisce da 24 a 12 mesi; la comunicazione del distacco deve essere preventiva di ventiquattro ore l’inizio del distacco o posticipata nelle ventiquattro ore in caso di indisponibilità del sistema di invio della comunicazione telematica. La norma a cui tutte le aziende si dovranno conformare è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, Direttiva 96/71/CE.

 Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.