DICEMBRE 2017 (2) – OBBLIGO ASSUNZIONE DISABILI, NASPI E REDDITI DA LAVORO E INFORTUNI SUL LAVORO

18 dicembre 2017
419 Views

OBBLIGO ASSUNZIONE DISABILI

Ricordiamo che dal 1 gennaio 2018 viene meno la regola che prevedeva – nelle aziende da 15 a 35 dipendenti – l’adempimento dell’obbligo di assumere un lavoratore disabile soltanto in caso di una nuova assunzione (la sedicesima). Con la suddetta modifica, l’obbligo di assunzione di un disabile avviene già con la 15ma unità.
In considerazione di quanto sopra, le aziende interessate da questo inasprimento della norma avranno 60 giorni di tempo (dal 1 gennaio p.v.) per mettersi in regola.

 

NASpi E REDDITI DA LAVORO

Con successivi interventi di prassi, anche recentemente, l’INPS ha definito e chiarito le fattispecie concrete in cui la produzione dei redditi da lavoro dipendente, autonomo o accessorio sono compatibili con la percezione dell’indennità NASpi. Può trattarsi di cumulabilità totale o parziale. In alcuni casi, inoltre, è previsto l’obbligo di inviare apposita comunicazione di avvio attività all’INPS. Pena la decadenza della prestazione.

Approfondimento 

 

INFORTUNI SUL LAVORO: RESPONSABILITÀ DEL DATORE DI LAVORO

Da una recente pronuncia della Quarta sezione penale della Corte di Cassazione emerge ancora una volta che, in presenza di una delega delle funzioni prevenzionistiche che non è stata validamente conferita, il datore di lavoro resta responsabile, anche penalmente, di ogni incidente e infortunio. La delega corretta deve: a) risultare da atto scritto con data certa; b) considerare che il delegato abbia le capacità e le conoscenze necessarie per il ruolo; c) prevedere che vengano attribuiti al delegato tutti i poteri di organizzazione, di controllo e di spesa; d) essere accettata dal delegato per iscritto.

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.