LUGLIO 2017 – PRESTAZIONI DI LAVORO OCCAZIONALE, INAIL – AZIONE DI REGRESSO E SMART WORKING

11 luglio 2017
143 Views
 PRESTAZIONI DI LAVORO OCCASIONALE

 

Art. 54 bis legge 21 giugno 2017 n.96 – sono strumenti che possono essere utilizzati dai soggetti che vogliano intraprendere attività lavorative saltuarie e di ridotta entità  (subentrano ai “voucher” recentemente aboliti). I limiti economici, tutti riferiti all’anno civile di svolgimento della prestazione lavorativa sono:

 

  • per ciascun prestatore, con riferimento alla totalità degli utilizzatori, a compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro;
  • per ciascun utilizzatore, con riferimento alla totalità dei prestatori, a compensi di importo complessivamente non superiore a 5.000 euro;
  • per le prestazioni complessivamente rese da ogni prestatore in favore del medesimo utilizzatore, a compensi di importo non superiore a 2.500 euro.

Per imprese, professionisti e lavoratori autonomi questa forma di lavoro occasionale assume la denominazione di “contratto di prestazione occasionale” ed è  precluso agli utilizzatori che hanno alle proprie dipendenze più di cinque lavoratori subordinati a tempo indeterminato, alle imprese dell’edilizia e di settori affini, alle imprese esercenti l’attività di escavazione o lavorazione del materiale lapideo, alle imprese del settore delle miniere, cave, torbiere; nonché nell’ambito dell’esecuzione di appalti e servizi.

L’utilizzatore e il prestatore hanno l’obbligo della registrazione in un’apposita piattaforma informatica INPS che supporta, previo accredito di idonea provvista, le operazioni di erogazione dei compensi ed altre modalità operative.

Le persone fisiche che non esercitano attività professionale o d’impresa possono utilizzare questa forma di lavoro attraverso il “libretto famiglia” per le sole seguenti attività:

  • piccoli lavori domestici, inclusi i lavori di giardinaggio, di pulizia o di manutenzione;
  • assistenza domiciliare ai bambini e alle persone anziane, ammalate o con disabilità;
  • insegnamento privato supplementare.

Per usufruire del libretto famiglia sia l’utilizzatore che il prestatore devono accedere e registrarsi alla piattaforma tramite il servizio online dedicato sul portale INPS.

 

 INAIL – AZIONE DI REGRESSO CONTRO IL DATORE DI LAVORO

In tema di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro l’INAIL può esercitare l’azione di regresso contro l’azienda, anche se non è definitiva la condanna penale per le responsabilità del datore di lavoro e del responsabile della sicurezza nei fatti da cui l’infortunio è derivato.

E’ quanto emerge dalla sentenza n. 11312/17 del 9 maggio 2017 (sez. lavoro).

 

SMART WORKING – il lavoro diventa agile

Sono in costante aumento le aziende che offrono ai propri dipendenti la possibilità di lavorare al di fuori dell’azienda, lasciando il lavoratore libero di scegliere il luogo da cui svolgere la propria attività. Lo smart working, che verifica la produttività sulla base del raggiungimento degli obiettivi prefissati, per questa sua natura “agile” consente alle aziende di risparmiare sui costi legati a una postazione lavorativa fissa e ai lavoratori di gestire autonomamente la propria attività con l’auspicio di un miglioramento della qualità di vita e, di conseguenza, del lavoro. L’esperienza dello smart working interessa oggi il 7% dei lavoratori italiani e, considerando il grado di soddisfazione di aziende e dipendenti, è verosimile credere che questo dato sia destinato ad aumentare rapidamente.

 

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.